Calos Brick avvia la produzione per l'annata 2021


Avviate le attività iniziali della coltivazione che come da policy aziendale avvengono tramite la semina, un qualcosa difficile da trovare nelle coltivazioni a singola pianta dove molti coltivatori ed aziende per semplicità preferiscono evitare partendo da piante femmine ottenute per talea, evitando cosi di estirpare gli esemplari maschi, soprattutto nelle produzioni destinate alle infiorescenze.

Già da qualche settimana le sementi "certificate" sono state poste su appositi contenitori e sono state esposte alla prime giornate soleggiate della quasi imminente primavera, vengono accuditi con mille attenzioni giorno dopo giorno, in foto si può visionare una piantina di canapa dopo sole due settimane dalla semina.

piantina appena natapng 

In questo caso si tratta della genetica  Carmagnola Selezionata chiamata per abbreviazione C.S, questa genetica di natura dioica classifica la pianta di canapa tra le più resistenti al mondo, la pianta una volta arrivata alla sua maturità raggiunge, se coltivata in capo aperto, un'altezza che varia dai 4 ai 5.5 metri con una media di produzione d'infiorescenze che varia dai 700 ai 1000 grammi a pianta a seconda di una serie di varianti come clima, esposizione e fertilità del terreno.